Antica Drogheria - Pepe Nero Piperina Proprietà
Picture of Antica Drogheria
Antica Drogheria

Pepe nero: proprietà e controindicazioni

Il pepe nero è una spezia famosissima, utilizzata in tutto il mondo per il suo sapore intenso e speziato e per le sue proprietà benefiche grazie al suo contenuto di piperina.

Nell’antichità, il pepe nero era considerato il re di tutte le spezie e commercializzato in tutto il mondo, tanto da essere al centro di molti traffici.

Proprio le sue qualità benefiche facevano sì che il suo uso travalicasse il gusto e la capacità di aromatizzare i piatti. Pare che il segreto delle proprietà di questa spezia sia racchiuso nel suo principio attivo, ovvero la piperina.

Che cos’è la piperina?

La piperina è una sostanza contenute nel pepe nero ed è un alcaloide. Aromatica e incolore, usata in passato per il principio attivo curativo, è la sostanza responsabile del caratteristico sapore piccante del pepe.

È proprio questa la sostanza responsabile delle proprietà benefiche del pepe, tanto che spesso viene estratta da questa spezia e utilizzata negli integratori.

Sebbene non ci sia ancora una conferma definitiva degli effetti benefici della piperina, sono stati proposti numerosi studi scientifici[1] che offrono interessanti informazioni sui vantaggi di questo alcaloide in relazione a diversi disturbi o addirittura patologie.

Antica Drogheria - Pepe Nero Piperina Proprietà

I benefici della piperina sull’organismo

Già nell’antichità l’uso del pepe nero era legato ai suoi effetti positivi in relazione ad alcuni disturbi, sebbene non si conoscessero i motivi per cui fosse così efficace né tanto meno l’esistenza della piperina.

Col passare del tempo e con la specializzazione della medicina, si sono fatti studi sempre più approfonditi che hanno prodotto interessanti risultati. 

Per chi si chiedesse a cosa serve la piperina, si può rispondere che gli effetti positivi di questo alcaloide sono davvero molto numerosi e spaziano dall’effetto termogenico a quello digestivo fino a quello antinfiammatorio. 

Effetto immunomodulatore e antiallergico

Gli studi scientifici hanno dimostrato che la piperina ha un interessante potenziale immunomodulatore. Per esempio, sono stati trattati con piperina dei soggetti con leucopenia e ne sarebbe risultato un miglioramento delle condizioni immunitarie.

Inoltre, negli esami di laboratorio si sarebbe evidenziata una interessante attività antiallergica, per esempio contro la rinite allergica indotta dall’ovoalbumina nei topi.

Effetto antidiabetico

Un altro interessante beneficio generato dall’assunzione della piperina sarebbe relativo alla produzione di glutatione ossidato epatico: si tratta di una molecola che a livello epatico ha la funzione di proteggere gli epatociti dalle sostanze tossiche e di mantenere un equilibrio cellulare. Inoltre, la piperina sarebbe utile nei pazienti diabetici per migliorare la sensibilità all’insulina e alla leptina, aiutando ad avere una regolazione dell’obesità.

Effetto termogenico

Con effetto termogenico si intende la capacità di stimolare quei processi fisiologici che inducono l’organismo a produrre calore e che, bruciando calorie, favoriscono il dimagrimento. La piperina sarebbe una sostanza con proprietà tali da indurre questo fenomeno: proprio per questo viene utilizzata negli integratori che si usano per dimagrire.  

|Sponsorizzato

Effetto antinfiammatorio

La piperina avrebbe, inoltre, un interessante effetto antinfiammatorio[2]: recenti studi scientifici, nei quali è stato testato l’uso di questo alcaloide sui ratti, avrebbe dimostrato come essa abbia un effetto antinfiammatorio, antinocicettivo, ovvero in grado di diminuire la sensazione di dolore, e antiartritico. Proprio per questo motivo i risultati degli studi consigliano di proseguire la ricerca per valutare l’impiego come farmaco o integratore alimentare nel trattamento dell’artrite reumatoide. Per questa patologia esistono antinfiammatori efficaci, tuttavia spesso presentano effetti collaterali che rappresentano uno dei maggiori problemi per il loro uso a lungo termine. Recentemente è sorto un interesse per i trattamenti alternativi e ciò ha indotto a indagare la possibilità di usare proprio la piperina come rimedio antiartritico. Mancano però ancora prove certe della sua efficacia per l’uso sull’uomo.

Effetto digestivo

Un altro importante effetto benefico della piperina riguarda la sua capacità di favorire la digestione. Se, da una parte, si tratta di una scoperta empirica, in quanto è piuttosto semplice accorgersi di questa capacità del pepe nero semplicemente usandolo, dall’altra ciò è stato notato anche attraverso gli studi scientifici.

La sua azione, infatti, sarebbe quella di stimolare l’attività dei succhi gastrici e di aiutare l’organismo ad assimilare i nutrienti. Questo avviene anche con altri principi attivi, come per esempio la curcumina, di cui potenzia gli effetti. La curcumina è una sostanza dai mille effetti benefici, anche a fini terapeutici; tuttavia, ha una bassa biodisponibilità che ne rende difficile l’assorbimento. Usata in associazione con la piperina, la sua efficacia aumenta sensibilmente.   

Antica Drogheria - Pepe Nero Piperina Proprietà

Quali sono le controindicazioni della piperina?

A fronte di tutta una serie di effetti positivi generati sull’organismo dalla piperina, ci sarebbero anche delle controindicazioni e degli effetti collaterali. Per chi si chiedesse se la piperina fa male, va detto che è bene non esagerare nell’assunzione di questo principio attivo e che bisogna valutare accuratamente se si rientra tra quelle persone che possono assumerla o meno.

Al di là della possibile ipersensibilità a questo principio attivo, i soggetti che devono prestare maggiore attenzione sono coloro che soffrono di gastriti e ulcere a livello gastrointestinale. È sconsigliato l’uso della piperina anche ai pazienti affetti da morbo di Chron, da diverticolite e da emorroidi.

In gravidanza l’uso deve essere sotto controllo medico e valutato di caso in caso: un’assunzione eccessiva, infatti, può provocare aborto spontaneo. In caso di allattamento al seno, può essere usato il pepe nero a livello alimentare, ma senza esagerare.   

[1] https://www.mdpi.com/2076-3417/9/20/4270/htm

[2] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2688199/

Condividi questo post
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.