Cioccolato Biologico Antica Drogheria
Antica Drogheria
Antica Drogheria

Cioccolato biologico vs tradizionale: differenze e benefici

Oggi si sente spesso parlare di prodotti alimentari biologici o provenienti da agricoltura biologica: un esempio tipico è quello del cioccolato biologico, che si sta diffondendo sempre di più ed è ormai acquistabile ovunque, anche nei supermercati.

In generale, il cioccolato è un prodotto che, per garantire il massimo del gusto e i benefici effetti che il cacao apporta alla salute, deve corrispondere a requisiti di qualità molto elevati: non a caso, gli estimatori prediligono il cioccolato artigianale, preparato sulla base di tradizioni che vengono tramandate da una generazione all’altra.

Ciò significa che un cioccolato prodotto con ingredienti biologici possiede un valore aggiunto, sia sotto l’aspetto del gusto, sia in riferimento alle sue proprietà salutari.

Che cos’è il cioccolato biologico e perché preferirlo

Come tutti gli altri prodotti biologici, anche il cioccolato si ottiene seguendo una procedura specifica, che privilegia la qualità e la sostenibilità, utilizzando solo ingredienti biologici, selezionati e certificati per la qualità e la provenienza.

Ma non sono solo gli ingredienti a distinguere il cioccolato biologico dal cioccolato tradizionale: sono anche le tecniche di produzione, che prevedono una lavorazione più lenta e accurata, finalizzata ad ottenere un prodotto il più possibile naturale.

Inoltre, un’altra caratteristica del cioccolato biologico autentico, è quella di essere prodotto da aziende attente alla sostenibilità, che incentivano l’impiego di materie prime provenienti dai paesi di origine. Spesso questi produttori acquistano da piccole aziende a conduzione famigliare o cooperative, dove viene garantito il massimo rispetto per l’ambiente naturale e per i lavoratori.

Il mercato offre oggi una grande varietà di cioccolato biologico e sostenibile, prodotto con cacao proveniente dai paesi considerati i primi produttori: Sud America e Africa. Proprio per questo motivo è importante accertarsi di scegliere un prodotto autentico, che sia regolarmente certificato e che corrisponda a quelli che sono i dovuti standard qualitativi.

Cioccolato Biologico Antica Drogheria

Differenza tra cioccolato tradizionale e cioccolato biologico

Il cioccolato biologico certificato viene prodotto con ingredienti, come si è detto, biologici, vale a dire coltivati e ottenuti senza uso di sostanze chimiche, pesticidi, fertilizzanti sintetici o tecniche invasive.

Questa particolarità non riguarda solo il cacao, ma anche gli altri ingredienti tipici del cioccolato, ad esempio zucchero di canna, latte, nocciole e frutta secca o spezie.

Solitamente, per produrre il cioccolato, il cacao o la pasta di cacao vengono importati dai paesi di origine, per poi essere lavorati in Europa, prevalentemente in Svizzera e in Belgio: è quindi importante verificare la presenza di una certificazione per accertarsi che durante tutto il processo di produzione siano rispettati i principii necessari per ottenere un cioccolato biologico autentico.

La lavorazione del cioccolato biologico ha inizio con la raccolta delle materie prime, ovvero delle fave di cacao, provenienti esclusivamente da aziende agricole biologiche e certificate. La pasta di cacao viene ottenuta a bassa temperatura, per poi procedere con l’eventuale aggiunta di altri ingredienti, ad esempio zucchero, latte o nocciole, tutti rigorosamente garantiti per la provenienza e per le tecniche produttive.

A questo punto il cioccolato biologico è pronto per essere confezionato e distribuito sul mercato, tuttavia, al momento dell’acquisto, per sincerarsi che corrisponda effettivamente agli standard produttivi, si consiglia di controllare attentamente l’etichetta e tenere conto dei seguenti elementi:

  • La percentuale di cacao nel cioccolato biologico fondente non deve essere inferiore al 60%;
  • Non devono essere aggiunti aromi artificiali, ma esclusivamente aromi naturali, ad esempio vaniglia o spezie;
  • Non devono essere presenti grassi ad esclusione del burro di cacao;
  • È d’obbligo la presenza di una certificazione biologica che indichi chiaramente la provenienza del cacao e tutte le informazioni necessarie per tracciare e identificare il produttore.
|Sponsorizzato

Il cioccolato biologico autentico si riconosce inoltre anche per le caratteristiche organolettiche: ha un profumo intenso, una consistenza liscia e compatta, una colorazione più scura di quella del cioccolato tradizionale e, alla degustazione, offre un piacevole mix di sapori, in equilibrio tra il dolce e l’amaro.

I vantaggi del cioccolato biologico

Preferire il cioccolato biologico significa consumare un prodotto naturale, preparato con ingredienti di alta qualità e con riguardo nei confronti dell’ambiente, della sostenibilità e dell’etica sociale. Infatti, non sono pochi i consumatori di cioccolato che scelgono un prodotto biologico proprio in merito al suo valore etico.

Le caratteristiche del cioccolato biologico comportano comunque una serie di altri importanti vantaggi: ingredienti selezionati, cacao proveniente da coltivazioni sostenibili e a basso impatto ambientale, assenza di residui provenienti dalla coltivazione e dalla lavorazione, aroma e gusto intensi e naturali per l’assenza di additivi e aromi chimici.

Concludendo si può dire che il cioccolato biologico sia un prodotto eccellente e, considerando gli effetti benefici del cacao sulla salute, consumare regolarmente cioccolato biologico è una scelta vantaggiosa anche per il benessere.

Condividi questo post
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.