Antica Drogheria Tisane Digestive E Loro Benefici 01
Antica Drogheria
Antica Drogheria

Le tisane digestive: quali sono e come aiutano l’organismo

Quando non abbiamo digerito perfettamente o sentiamo un peso sullo stomaco, possiamo utilizzare come rimedio le tisane digestive.

Più efficaci e, allo stesso tempo, più delicate dei farmaci, sono il toccasana per il benessere del nostro stomaco. La loro azione non si limita a facilitare il processo digestivo, ma possono essere utili per depurare l’organismo e aiutare il funzionamento degli organi interni.

Le erbe con cui vengono preparate le tisane digestive, infatti, sono ricche di principi attivi, che fanno particolarmente bene a tutto il corpo.

Le erbe che fanno bene all’organismo

Fin dall’antichità le erbe vengono utilizzate come rimedio per molti disturbi. Quando ancora non esistevano i farmaci, le erbe officinali venivano sfruttate per i loro principi attivi. Del resto, anche oggi la medicina si basa sugli stessi principi già presenti in natura, pur rendendoli più concentrati ed efficaci attraverso la sintesi chimica.

Infatti, le tisane sono preparazioni liquide appartenenti agli idroliti. Servono per contrastare diversi tipi di disturbi: dalla cattiva digestione all’acidità di stomaco, dal reflusso gastroesofageo al gonfiore intestinale.

Le tisane per digerire: la tisana alla menta

La menta è una pianta officinale molto conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche. La foglia della menta è molto fresca e, soprattutto nel periodo estivo, risulta molto dissetante.

Grazie ai suoi principi attivi, ha effetti benefici sullo stomaco e sull’intestino. Non solo aiuta a digerire, ma riduce il gonfiore intestinale e funziona come drenante.

Inoltre, è un ottimo rimedio anche nel caso di raffreddori, mal di gola e sinusite, grazie al suo potere balsamico.

Poiché ha effetti stimolanti, positivi per la circolazione, potrebbe essere sconsigliata nei casi di insonnia.

Antica Drogheria Tisane Digestive E Loro Benefici 02

Tisana alla melissa: per bruciore allo stomaco

La melissa è un’altra pianta officinale molto conosciuta. Grazie al suo effetto calmante e alla sua capacità di ridurre gli spasmi è consigliata in caso di bruciore di stomaco.

Le sue proprietà sedative e antispasmodiche, che la rendono molto efficace per gli stati ansiosi, fanno sì che sia il rimedio adatto soprattutto quando il bruciore di stomaco è causato dallo stress.

Può essere utilizzata anche per combattere l’insonnia e nel trattamento del mal di testa, quando questi hanno origine ansiosa.

Infine, è un ottimo trattamento in caso di dolori mestruali.

|Sponsorizzato

Tisana allo zenzero: per nausea e costipazione

Lo zenzero non è solo una radice utilizzata come spezia in cucina, ma può essere utilizzata anche come tisana per tutta una serie di disturbi digestivi.

I suoi principi attivi contribuiscono alla contrazione delle pareti dello stomaco e dell’intestino, favorendone lo svuotamento. Quando ci si sente gonfi e appesantiti, come in caso di indigestione o di costipazione, aiuta a rendere più fluida l’attività dello stomaco e dell’intestino.

Lo zenzero è anche un ottimo antinfiammatorio naturale: per questo motivo riduce l’infiammazione dello stomaco e i bruciori che ne possono conseguire.

È particolarmente consigliato quando la nausea è quella tipica della gravidanza o per chi soffre l’automobile. 

Tisana al finocchio: per depurare lo stomaco

La tisana al finocchio ha molti principi attivi che favoriscono la depurazione dello stomaco e ne proteggono la funzionalità. È infatti consigliata per prevenire l’acidità o, nei casi più gravi, le ulcere.

Anche questa tisana, così come quella alla melissa, ha la funzione di stimolare la motilità intestinale, di conseguenza è indicata in caso di costipazione.

La sua proprietà drenante e depurativa la rende efficace nel caso in cui si vogliano eliminare tossine dal corpo. Viene prescritta anche per chi ha gonfiore alle gambe e ritenzione di liquidi. Se assunta in grandi quantità, può anche stimolare la diuresi.

Tisana alla salvia: contro il mal di stomaco

Le proprietà benefiche della salvia sono conosciute fin dall’antichità, tanto che quest’erba veniva chiamata salvia salvatrix, ovvero salvia salvatrice.

Si tratta di una pianta ricca di vitamine, B1 e C, ma contiene anche enzimi e flavonoidi, che le donano molte proprietà benefiche. Conosciuta soprattutto come rimedio per il mal di gola, può essere efficacemente utilizzata anche per contrastare il mal di stomaco. I suoi principi attivi stimolano la secrezione degli acidi gastrici e aiutano la digestione.

Spesso nelle tisane viene utilizzata assieme a limone e miele, che ne potenziano gli effetti positivi e ne esaltano il sapore.

Antica Drogheria Tisane Digestive E Loro Benefici 03

Tisana alla liquirizia: digestiva e diuretica

La radice della liquirizia è usata fin dall’antichità come rimedio grazie alle sue numerose proprietà benefiche.

Generalmente la liquirizia viene commercializzata in bastoncini o in polvere, ma si trova anche sotto forma di caramelle, che stimolano la digestione.

Ricca di flavonoidi e isoflavonoidi, ha proprietà digestive e diuretiche, oltre ad essere efficace come antinfiammatorio ed espettorante.

Per la preparazione delle tisane, viene venduta in bastoncini, che devono essere lasciati in infusione nell’acqua calda per alcuni minuti. Poiché ha un gusto molto particolare, può essere dolcificata, oltre che con zucchero, anche con miele.

Tisana alla camomilla: calmante e rilassante

La tisana alla camomilla è senza dubbio uno delle più conosciute ed utilizzate. Sebbene spesso si pensi che la sua unica funzione sia quella di combattere l’insonnia o distendere i nervi, si deve sapere che la sua funzione rilassante agisce su tutti gli organi, contrastando tutti i disturbi causati da ansia o stress.

Quando la digestione è difficile per questi motivi, la camomilla è un vero toccasana. Inoltre, ha un importante funzione lenitiva, che protegge le pareti dello stomaco e toglie l’infiammazione.

La sua proprietà antinfiammatoria non è solo interna, ma può essere sfruttata anche per lenire i disturbi cutanei e, in particolare, degli occhi. Si può imbibere una garzetta nella tisana alla camomilla, dopo averla lasciata raffreddare, e metterla sugli occhi per eliminare gonfiori, pesantezza e anche in caso di congiuntivite, come rimedio naturale.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email