Antica Drogheria - Tipi Di Tè Verde Cinese
Picture of Antica Drogheria
Antica Drogheria

Tè verde cinese: quanti tipi esistono?

Non tutti i tè sono uguali e ciò vale anche per il tè verde. Infatti, non tutti lo sanno, esistono vari tipi di tè verde, con proprietà e caratteristiche leggermente diversi.

Il tè verde cinese è una bevanda molto apprezzata per le sue caratteristiche organolettiche ma anche per le sue proprietà benefiche.

Questo tè viene prodotto dalle foglie della pianta Camellia Sinensis: in realtà, le varietà di tè non dipendono dal tipo di pianta quanto dalla metodologia con cui le foglie vengono trattate ed essiccate per produrre il tè.

Anche il tè nero, infatti, viene prodotto con le foglie della Camellia, ma in questo caso è necessario un processo di fermentazione.

Il tè verde è conosciuto per l’elevata quantità di antiossidanti che contiene: proprio per il fatto di esser uno dei tipi di tè meno lavorati consente di conservare i polifenoli e gli antiossidanti che danno origine alle sue proprietà benefiche. Durante la fermentazione, utilizzata per produrre il tè nero, si originano dei processi chimici che contrastano la presenza di queste sostanze benefiche.

Si riconoscono diverse varietà di tè verde cinese: ognuna distinta in base al metodo di raccolta e di lavorazione.

Tipi di tè verde: i tè verdi cinesi

I tè verdi cinesi sono tra i più diffusi al mondo.

Le loro caratteristiche dipendono prima di tutto dal luogo di provenienza, in quanto altitudine e clima sono in grado di influire sul sapore del tè.

Anche il momento della raccolta, le parti delle foglie che vengono utilizzate e il metodo di lavorazione sono fondamentali per il risultato finale.

Antica Drogheria - Tipi Di Tè Verde Cinese

Long Jing o Lung Ching

Il Long Jing è uno dei tè verdi cinesi più antichi. Sembra risalire ad oltre 1500 anni fa, durante la dinastia cinese Song. Secondo la leggenda, l’imperatore Qing-Long provò questo tè durante la visita in un monastero nella montagna Shi-Feng. Costretto a tornare improvvisamente a palazzo, in quanto la madre era malata, portò alcune foglie di questo tè che si rivelarono miracolose e aiutarono l’anziana donna a riprendersi. Divenne, quindi, il tè imperiale.

Originario del villaggio di Longjing, da cui prende il nome, è un tè poco lavorato, che prevede unicamente il riscaldamento delle foglie in conche di metallo.

È uno dei tè più popolari e molto diffuso in tutto il mondo. 

Pearl Jasmine

Il Pearl Jasmine è un tè verde cinese di prima scelta, la cui produzione avviene prevalentemente nella regione di Fujian.

Viene preparato aggiungendo petali di gelsomini fresco, che danno luogo a un aroma delicato e inebriante. Le foglie di tè vengono modellate in modo tale da assumere la forma di una perla: da ciò deriva il nome di questa varietà di tè verde. Quando vengono messe in infusione, le foglie assumono una forma di ago.

An Ji Bai Pian

L’An Ji Bai Pian, assieme al An Ji Bai Cha, è una varietà di tè verde cinese che deriva dalla contea di An Ji nella provincia cinese di Zhejiang. Sebbene abbiano un nome molto simile e provengano dalla stessa area, in realtà si tratta di due varietà diverse.

Utilizzano foglie diverse ma, soprattutto, metodi di produzione diversi: infatti, il Bai cha è cotto, mentre il Bai Pian è mezzo cotto e mezzo fritto.

Bi Luo Chun

Anche il Bi Luo Chun è un tè molto famoso e antico che proviene dalla Cina. Durante il periodo Ming questo tè era già conosciuto, ma il suo nome era Xia Sha Ren Xiang (trad. “fragranza spaventosa”).

Così come avvenne per il Long Jing, anche in questo caso la sua notorietà è dovuta al fatto di essere stato scoperto da un imperatore. Infatti, l’imperatore Kangxi lo provò durante una visita nella regione del Tai Hu e lo apprezzò particolarmente.

Volle però cambiargli nome, in quanto il nome precedente non si addiceva a un tè imperiale. Divenne, così, Bi Lou Chun, che significa “chiocciola verde primaverile”.

Infatti, le foglie vengono raccolte all’inizio della primavera e ne vengono utilizzati solo i germogli più teneri. Il procedimento di preparazione avviene tutto in una giornata, durante la quale i germogli subiscono diverse fasi di cottura.

La prima cottura avviene a 200°, quindi a temperature più basse, in modo tale da bloccare l’ossidazione e da provocare la disidratazione.

Durante queste fasi, inoltre, vengono arrotolate e assumono la forma a chiocciola, da cui prendono il nome. 

|Sponsorizzato

Liu An Gua Pian

Così come già avvenuto per altre varietà di tè verde cinese, anche il Liu An Gua Pian ha subito un cambiamento di nome. Originariamente, infatti, si chiamava Guan Zi Pian, che significa semi di girasole, a causa della sua somiglianza con i semi che tradizionalmente si consumano assieme al tè cinese.

La prima parte del nome, Liu An, deriva, invece, dal villaggio nel quale veniva coltivato: attualmente sono stati uniti i due nomi creando l’appellativo Liu An Gua Pian.

Il metodo di produzione di questo tè è quello classico. Tuttavia, in questo caso vengono scelte solo le seconde foglie, eliminando quelle con i germogli.

Huaing Shan Mao Feng

Il Huaing Shan Mao Feng è una varietà di tè che, come dice il nome stesso, deriva dalla regione dei monti Huaing Snan, nell’Anhui. Secondo la leggenda sarebbe un tè molto antico, risalente all’epoca dei Ming.

Simile al Long Jing, anche grazie alla lavorazione secondo un metodo tradizionale, ha un aroma particolarmente delicato e con sentori floreali. Viene prodotto dal raccolto primaverile di una gemma e due foglie. 

Antica Drogheria - Tipi Di Tè Verde Cinese

Zhu Ye Qing

Lo Zhu Ye Qing è un tè verde originario dell’area del Sichuan. Secondo la leggenda sarebbe stato un monaco buddista a crearlo sul monte É Méi Shan: ancora oggi viene prodotto esclusivamente in questo luogo.

Sebbene sia un tè molto antico, è diventato famoso solo negli ultimi anni, dopo essere stato assaggiato dal Ministro degli Esteri Chen Yi, nel 1964.

Inoltre, recentemente ha avuto degli importanti riconoscimenti: nel 1985 ha vinto la medaglia d’oro al 24th Food Exposition a Lisbona, mentre nel 2005 il primo premio nella sesta edizione del China Tea Cup.

Xin Yang Mao Jian

Lo Xin Yang Mao Jian è considerato uno dei tè verdi cinesi più saporiti e fragranti. È originario della regione di Henan e viene coltivato sulle montagne locali, a una altezza compresa tra i 500 e gli 800 metri.

Le foglie di questo tè sono piccole e tondeggianti e assumono un colore verde intenso quando vengono messe in infusione. Hanno un sapore robusto, che viene conferito a tè assieme a un profumo persistente. Grazie al suo metodo di produzione è ricco di antiossidanti.

Kai Hua Long Ding

Il Kai Hua Long Ding è una varietà di tè che fa parte dei Longding di alta qualità e che risale al periodo della dinastia Ming Chongzhen. Viene prodotto nella contea di Kai Hua, da cui prende il nome, nella provincia di Zhejiang.

Viene prodotto con le foglie nuove, seguendo il metodo di produzione tradizionale. Il Long Ding è molto apprezzato in Cina ma anche all’estero, in particolare in Italia e in Germania.

Meng Ding Gan Lu

Il Meng Ding Gan Lu è un tè verde cinese molto ricercato e molto pregiato. Prodotto a mano nella regione di MenShan è uno dei tè più difficili da reperire: solo quello prodotto con le foglie raccolte sul monte Meng può essere considerato quello originale.

Infatti, in quest’area le condizioni climatiche e l’altitudine sono indispensabili per l’aroma particolare di queste foglie. Le caratteristiche organolettiche di questo tè sono quelle di un tè dolce di montagna.

Condividi questo post
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.