Tè di Natale - Antica drogheria
Picture of Antica Drogheria
Antica Drogheria

Tè di Natale: le miscele perfette per creare l’atmosfera

Il Natale è un momento magico, in cui la tradizione la fa da padrone. Addobbi, luci, musiche sono tutti elementi in grado di creare l’atmosfera natalizia e di rendere piacevoli le giornate di festa.

Il tè di Natale rappresenta uno degli elementi immancabili per una festa che si rispetti: anche se in Italia la tradizione del tè natalizio non è così importante come in altri paesi del Nord Europa, negli ultimi anni si sta diffondendo sempre più velocemente anche da noi tanto che per qualcuno è diventato un rito irrinunciabile.

Che cos’è il tè di Natale

Secondo la tradizione, la ricetta del tè di Natale prevede che venga preparata una miscela che unisce il tè nero con agrumi e spezie, tra cui chiodi di garofano, cannella e arancia essiccata.

Tuttavia, le miscele per il tè di Natale possono comprendere molte altre spezie e dare vita ad abbinamenti molto pregevoli. Si possono infatti usare anche il cardamomo, lo zenzero, i frutti rossi e altri fiori, dando comunque luogo ad aromi tipicamente natalizi.

Per quanto riguarda la varietà di tè, sebbene la ricetta tradizionale preveda l’uso del tè nero, possono anche essere utilizzate altri tipi come il tè verde e il tè bianco.

Tè di Natale - Antica drogheria

Tè di Natale: la miscela originale

La miscela del tè di Natale considerata originale è anche quella più famosa. Il suo aroma si può riconoscere facilmente grazie alle note speziate che la rendono inconfondibile. Questa miscela viene preparata con il tè nero Assam, una varietà coltivata nella regione dell’Assam, che si trova nel nord-est dell’India e che è una delle più famose al mondo proprio per la produzione di tè.

Grazie alle condizioni climatiche di quell’area, caratterizzata da piogge forti e da un alto grado di umidità, il tè Assam ha delle caratteristiche particolari, che lo rendono unico per il suo carattere pieno e corposo e il suo aroma di malto.

Nella miscela del tè di Natale, il tè Assam viene aggiunto a spezie particolarmente aromatiche, ovvero cannella e cardamomo. Inoltre, piccoli pezzi di mela, petali di rosa e scorze di arancia contribuiscono a regalargli un sapore pieno e perfettamente natalizio.

Tè di Natale con tè verdi e tè bianchi

Come accennato sopra, le miscele del tè di Natale possono avere delle alternative al classico tè nero. Per qualcuno, infatti, si tratta di una varietà troppo forte e potrebbe preferire altre varietà più leggere e con un aroma più erboso.

Il tè verde, per esempio, toglie una punta di amarognolo e la sostituisce con una fragranza di fieno. Tè verde e tè bianco, in questo caso, possono essere utilizzate anche assieme, per dare vita a un mix con note erbacee. Per completare la miscela, possono essere aggiunte spezie e agrumi, che uniscono una punta speziata e leggermente acida. Mandarino e cannella sono un abbinamento perfetto con queste varietà di tè, a cui si può aggiungere anche la calendula.

|Sponsorizzato

Infusi floreali con tè verde

Il tè verde per la miscela del tè di Natale, in particolare il tè Sencha, trova un perfetto accordo anche con gli infusi floreali: lavanda, petali di rosa, ibisco, ma anche limone, tarassaco e menta sono tutte alternative piacevoli. I fiori sono perfetti per creare un sapore delicato e leggero: i boccioli di rosa, poi, aggiungono un tocco estetico pregevolissimo quando la miscela di tè è da regalare.

Il limone e la menta si presentano come ingredienti perfetti per delle miscele detox, magari da sorbire dopo l’abbondante pranzo natalizio.

Per dare un tocco speziato a questi infusi floreali, si possono aggiungere bergamotto, ananas, arancia e cannella, creando mix saporiti e di grande atmosfera.

Rooibos di Natale

Non si tratta propriamente di un tè, ma ciò non toglie che il rooibos abbia un grandissimo appeal proprio per quanto riguarda il periodo natalizio.

Il rooibos è una tisana che si prepara con una pianta di origine africana, che ha lo stesso nome. È conosciuta anche come tè rosso, ma del tè non ha nulla, compresa la teina: proprio il fatto di non contenere questa sostanza lo rende adatto anche per i bambini.

Si tratta di un infuso dolce, con un sapore leggero e speziato, con il quale si accompagnano bene spezie come la cannella o il cardamomo, ma anche bucce di arancia, agrumi e la rosa. Spesso nel rooibos di Natale viene aggiunta anche la mela, che addolcisce la tisana e regala un tocco di sapore natalizio.

Tè di Natale - Antica drogheria

Come abbinare il tè di Natale

I tea sommelier forse se la sentirebbero di proporre il tè di Natale come accompagnamento al pranzo o al cenone e sarebbero in grado di fare abbinamenti di gran classe.

È però vero che nella nostra cultura si tratta di un passo un po’ estremo a cui forse non siamo ancora pronti.

Ciò non toglie che il tè di Natale possa essere proposto almeno per accompagnare il dolce o per un intermezzo di metà pomeriggio.

Senza dubbio con i dolci gli abbinamenti delle bevande devono rispettare il principio della concordanza: ciò significa che a un piatto con un sapore intenso, strutturato e persistente va abbinata una bevanda altrettanto di corpo, per esempio un tè nero molto speziato, mentre a un piatto delicato si deve accostare un tè leggero, come un tè bianco con sentori fruttati.

Per quanto riguarda, invece, gli aromi, va sottolineato che i dessert al cioccolato si abbinano perfettamente alla cannella, al gelsomino e all’arancia. Il panettone trova un giusto accordo con tè leggeri e non troppo speziati mentre il pan pepato può essere servito con tè allo zenzero e alla cannella.

Condividi questo post
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.